rivestimenti antiaderenti


Linea PTFE - Scorrevolezza e distaccoLinea PFA-FEP-SOLGEL - AntiaderenzaLinea PTFE-VICOTE PEEK - Riduzione dell'attritoLinea MOLYCOTE - Lubrificazione a seccoLinea PFA-ETFE - Resistenza alla corrosioneLinea Sabbiatura - Con corindone biancoLinea Micropallinatura - Con mirco sfere


Rivestimenti Antiaderenti

Tornace srl, offre ai propri clienti, una grandissima esperienza nel campo dei rivestimenti.
In funzione delle necessità, è in grado di soddisfare specifiche esigenze del cliente o, se necessario, elaborare nuove lavorazioni su misura.



La scelta dei rivestimenti antiaderenti, verte principalmente su fluoropolimeri, materiali innovativi dalle grandissime prestazioni.
Questo materiale, fornisce una bassa adesione, garantendo impermeabilità e la non adesione di sostanze esterne.

I fluoropolimeri sono trasparenti ai raggi UV, resistenti all'ossidazione e rendono anche a basse temperature.
Questo materiale risulta assolutamente non biodegradabile.
I fluoropolimeri hanno un elevato valore di filtrazione della luce ed uno basso di rifrazione, sono altresi ecologici poichè garantiscono un'assenza di inquinamento chimico.
Sono resistenti agli aggressivi chimici, con un delta di temperatura elevato. Resistono al fuoco, al calore e presentano una grande resistenza all'usura.

In campo elettrico, hanno un basso fattore di perdita, alta resistenza all'arco ed elevata resistenza alla perforazione; i fluoropolimeri si distinguono anche per la longevità, con una grande resistenza all'invecchiamento, garantendo un investimento sicuro e a lungo termine.
Elevata è anche la resistenza a flessioni e torsioni.

I fluoropolimeri si dividono in diverse categorie:

  • PTFE (polytetrafluoroethylene)
  • FEP (fluorinated ethylene propylene)
  • PFA (perfluoroalkoxy)

che combinati con altre resine, riescono ad adattarsi a diversi materiali, rendendo al meglio in ogni specifico impiego.

Il PTFE (politetrafluoroetilene), è il capostipite della famiglia dei fluoropolimeri, fornisce rivestimenti antifrizione e può essere impiegato continuativamente a 260° C e ad intermittenza fino a 290° C. Viene usato principalmente in campo industriale, con una grande gamma di applicazioni: alimentare, tessile, plastiche, automobilistica, carta ed imballaggi.
In chimica trova scarsa applicazione a causa della permeabilità della pellicola, per il basso spessore e per la formazione sinterizzata.

Il FEP (copolimero di etilene - propilene fluorurato), è un termoplasto e pertanto fonde durante la cottura fornendo un rivestimento con una superficie non porosa. Il FEP ha alte caratteristiche di antiaderenza, basso coefficiente di frizione ed eccellente resistenza chimica in quanto potendo ottenere strati multipli si riesce ad avere rivestimenti fino a 60 micron di spessore. I materiali rivestiti in FEP possono essere utilizzati continuamente a temperatura di 200° C e, ad intermittenza di 205° C.

Il FEP viene principalmente usato per applicazioni industriali che necessitano di elevata antiaderenza e grande resistenza alla corrosione di agenti chimici. Oltre all'applicazione in campo chimico, è adatto anche per la produzione di stampe, in quanto la sua antiaderenza facilita il distacco dallo stampo stesso.

  Il PFA ( tetrafluoroetilene per fluorurato) si presenta sotto forma di polvere parzialmente cristallina, è termoplasto e ha un basso coefficiente di frizione ed ottima resistenza chimica. Garantisce la possibilità di avere rivestimenti antiaderenti fino a 150 Micron ed oltre con pochi strati. E' ancora più resistente del FEP all'attacco di agenti chimici.
Le sue proprietà meccaniche elettriche, termiche, sono simili a quelle della resina di PTFE.

Il SOL GEL è un nuovo rivestimento antiaderente ceramico, privo di PTFE e PFOA. essendo in ceramica è pensato per sostenere temperature elevatissime (850 ° F/455 ° C). Garantisce l'assenza di solventi inquinanti e lavora anche a temperature piu basse, garantendo un sostanziale risparmio di denaro e di energia. Il PTFE-VICOTE PEEK è stato pensato per migliorare le prestazioni di elementi meccanici attraverso la massima riduzione dei coefficienti di attrito statico e dinamico, in presenza di ambienti corrosivi.

E' composto principalmente da PTFE, che oltre ad essere un ottimo lubrificante solido, permette di migliorare sensibilmente le caratteristiche dei sistemi meccanici ad alte prestazioni.
MOLYCOTE è una linea di trattamenti che in caso di carichi elevati e alte temperature con lunghe interruzioni, intervengono in aggiunta alla lubrificazione principale qualora risulti precaria o insufficiente.

Impedendo il contatto diretto tra i due metalli, questi trattamenti permettono di abbattere drasticamente l'usura adesiva e limitano il rischio di grippaggio.
Con un apposito cliclo di lavorazione a basse temperature, possono essere trattati anche metalli termosensibili o con tolleranze dimensionali molto vincolanti.

Il fluoropolimero ETFE coniuga una grande resistenza meccanica ad un'inerzia chimica eccezionale. Questo fluoropolimero, offre una perfettà lavorabilità, una specifica gravità di 1.7 ed una grande resistenza alle radiazioni elevate.
Viene lavorato tramite tecniche di colata per estrusione, iniezioni, compressioni, fino a dare al prodotto la forma desiderata.

La temperatura di esercizio si attesta intorno ai 260° C e viene fornita un'eccellente resistenza anche a basse temperature.
La resitenza alla fusione e la stabilità al calore, gli permettono di essere utilizzato anche in tecniche in cui si plasmino materiali a temperature elevatissime.
I rivestimenti antiaderenti possono essere quindi applicati su qualsiasi materiale ed è possibile, su richiesta, ricevere un campione del rivestimento scelto.